skip to Main Content

Da anni collaboro con la casa di profumi Acqua dell’Elba per progetti creativi.
Ogni volta è una nuova sfida, ma quella dell’ultimo spot pubblicitario è stata sicuramente una delle più interessanti.
Progetto Si trattava infatti di trovare una restituzione visiva per un’idea: un profumo che fosse anche musica.

lo spot del profumo “Essenza”

Un progetto per Acqua dell’Elba
Da una prima prova girata dal vero sulla spiaggia delle ghiaie, non riusciva ad emergere il concetto di una musica che diventa profumo ed inebria l’aria di mare.

i profumi Acqua dell’Elba
i profumi Acqua dell’Elba

Un progetto per Acqua dell’Elba
Così ci siamo rivolti alle immagini e al disegno.

Appena mi parlarono di questo spot, mi immaginai chiaramente la scena, con un profumo che diventa musica e viceversa, in un rapporto intimamente sinestetico.

Ho così disegnato lo storyboard, in cui i due protagonisti musicisti suonavano e i loro strumenti emettevano una nube di profumo dal colore verde-acqua. Ora la musica e il profumo avevano un loro spazio…

Il colore che diventa musica
Il colore che diventa musica

Il colore in questo caso si fa segnale. Tutta l’atmosfera è disegnata con i colori grigio-blu fino a che non arriva questo colore intenso portato dalla musica che prende visivamente tutta la scena. E’ il profumo, sotto il cui influsso anche il mare in lontananza ritrova la sua identità e colore: è il profumo del mare.

Il luogo in cui si svolge la scena è a Spiaggia delle Ghiaie, una spiaggia considerata mitica, poiché tappa degli Argonauti nel loro viaggio alla ricerca del vello d’oro. Quale luogo allora più indicato per inserire un pianoforte e suonare una musica senza tempo in riva al mare?

la spiaggia delle Ghiaie all’isola d’Elba
la spiaggia delle Ghiaie all’isola d’Elba

Una musica creata appositamente per Acqua dell’Elba dal sassofonista e compositore Jacopo Taddei e da lui suonata con la pianista Vanessa Benelli Mosell.

Immaginavo una storia animata, poetica e sensuale dove la vista, l’udito e l’olfatto venissero coinvolti.

Ho così proposto di creare un video in stop motion, che quindi fosse il montaggio di molti disegni e mantenesse così l’effetto pittorico nello spot.

Per questo è stata fondamentale la collaborazione con la società creativa mammafotogramma, con cui ci siamo confrontati fin da subito per essere allineati sullo stile grafico e sulla resa finale del video. Un vero lavoro di squadra!

Lo storyboard del progetto in stop motion
Lo storyboard del progetto in stop motion

Il riferimento artistico a cui mi sono rivolta nell’immaginare il video è stato il grande artista William Kentridge, sia per l’utilizzo del disegno e della tecnica di stop motion, sia per l’ispirazione nell’evocare sensazioni ed emozioni profondamente umane.

Il riferimento artistico: William Kentdrige
Il riferimento artistico: William Kentdrige

E in questo video dovevano convivere più livelli percettivi ed emotivi: dal sentire una musica, all’immaginare un profumo, al vedere un colore fino a vivere il mare che da sottofondo diventa protagonista alla fine.

L’ispirazione dietro al progetto
L’ispirazione dietro al progetto

Ed è proprio questo che i 15 secondi vogliono portare: l’incanto del mare trasportato dalla musica che si fa profumo…

Qui ti racconto dal vero la storia di questo progetto:

Back To Top